Composizione del Consiglio

Presidente: Dott. Viscogliosi Giovanni Battista
Segretario: Dott. Maciariello Claudio
Tesoriere: Dott. Valente Vincenzo

D.ssa Arseni Daniela
D.ssa Corteggiani Maria
Dott. Nastri Lucio
Dott. Raffaele Ranucci

Funzioni

L'articolo 93 della Legge 16-02-1913, n. 89 Sull'ordinamento del notariato e degli archivi notarili, attribuisce al Consiglio Notarile distrettuale le seguenti funzioni:

Il Consiglio, oltre quelle altre attribuzioni che gli sono demandate dalla legge:

1) vigila alla conservazione del decoro nell'esercizio della professione, e nella condotta dei notari iscritti presso il medesimo, ed alla esatta osservanza dei loro doveri;

2) vigila alla condotta dei praticanti e sul modo come i medesimi adempiono i loro doveri, e rilascia i relativi certificati;

3) emette, ad ogni richiesta delle autorità competenti, il suo parere sulle materie attinenti il notariato;

4) forma ed autentica ogni anno il ruolo dei notari esercenti e praticanti;

5) s'interpone, richiesto, a comporre le contestazioni tra notari, e tra notari e terzi, sia per la restituzione di carte e documenti, sia per questioni di spese ed onorari, o per qualunque altro oggetto attinente all'esercizio del notariato;

6) riceve dal tesoriere, in principio di ogni anno, il conto delle spese dell'anno decorso e forma quello preventivo dell'anno seguente, salva l'approvazione del collegio.

Per supplire alle spese è imposta ai notari, in proporzione dei proventi riscossi da ciascuno di essi nell'anno precedente, quali si desumono dalla tassa d'archivio da loro pagata, una tassa annua.

A norma dell'articolo 99 del R.D. 10-09-1914, n. 1326 Approvazione del regolamento per l'esecuzione della legge 16 febbraio 1913, n. 89, l'ufficio del Consiglio notarile deve tenere:

1) il registro per la corrispondenza diretta al Consiglio o da esso spedita, nel quale debbono essere anche annotate, giorno per giorno, le istanze pervenute;

2) il registro delle adunanze e delle deliberazioni del Collegio;

3) il registro delle adunanze e delle deliberazioni del Consiglio notarile.

I due ultimi registri debbono contenere in riassunto il verbale delle adunanze;

4) il registro a matrice dei praticanti notari;

5) il registro per le firme dei notari;

6) il ruolo dei notari esercenti.

Tutti i suddetti registri, prima di essere posti in uso, sono numerati e firmati in ogni foglio di due pagine dal pretore del mandamento, nella cui giurisdizione è la sede del Consiglio.

I verbali delle deliberazioni debbono anno per anno essere rilegati in volume.